Ritratti in natura – Il camoscio

Questo articolo è stato aggiornato il 17, ottobre 2016 alle ore 06:48 pm

Il Camoscio

In questo caso un camoscio, ma in genere di tutte le inquadrature il ritratto è fra quelle che mi piace di più.

Cogliere un’espressione particolare, uno sguardo, una sorpresa negli occhi è un’emozione indescrivibile, un momento di contatto, durante il quale quasi ci si parla, ci si sente parte dello stesso mondo. E’ anche un atto di fiducia che l’animale  ci dimostra, fermandosi un attimo prima di fuggire. Insomma, va al di là dell’immagine stessa.

Questo ritratto è stato fatto in Valnontey. Il sole arrivava da dietro al camoscio, leggermente laterale, mi premeva cogliere la luce che scaldava un lato dell’animale e che lo illuminava in un gioco di chiaroscuro, lasciando una parte ben in ombra.

Ci siamo guardati per un pezzo e lui sempre fisso immobile.

Poi da dietro arriva una allegra brigata di bambini e… idillio terminato.

Alla prossima!

 

il camoscio

il camoscio

da | 2016-10-17T18:48:28+00:00 gennaio 7th, 2012|Categories: Europa|Tags: , |

Informazioni sull’Autore:

Amo luoghi lontani, animali esotici e persone di cultura diversa. Se dovessi scegliermi una definizione "ufficiale", questa potrebbe essere fotografo naturalista e di viaggio, ma mi piace considerarmi un cacciatore di avventure con una macchina fotografica. Viaggiare e fotografare non sono le mie uniche passioni: mi piace correre, arrampicare ed andare in bicicletta, insomma.. non mi annoio! I testi sono riproducibili con licenza Creative Commons / Le fotografie sono © Massimo Basso. Alcune MIE FOTO sono IN VENDITA su Adobe Stock - clicca qui per acquistare

Scrivi un commento