Articolo aggiornato il 3 Ottobre 2018

Non una guida per un viaggio in Sulawesi, ma il mio viaggio in Sulawesi Indonesia

Il mio viaggio in Sulawesi Indonesia sarà largomento di oggi. Ho parlato di tanti viaggi che ho fatto nel corso degli anni, ma di solito pubblico gli articoli dopo un po’ di tempo. Stavolta provo a raccontarne uno in corso d’opera.
Ovviamente la pubblicazione avviene alla fine del viaggio, in modo da poter aggiungere alcuni consigli sul campo e un po’ di fotografie..  tanto per mettervi un po’ di curiosità.
Anche se questa non è una guida, quasi sicuramente potrete trarre qualche spunto e alcuni utili consigli per organizzare il vostro viaggio in Sulawesi o magari in qualche altra parte dell’Indonesia
Preparare un viaggio in Sulawesi Indonesia da zero

Che tipo di viaggiatore sono?

Esistono diversi tipi di viaggiatori: quelli che partono zaino in spalle senza una meta, quelli che si studiano tutto a tavolino programmando gli spostamenti fino al minuto. Calcolano tempi, individuano luoghi e sanno tutto prima di partire, cè invece chi si lascia guidare dal programma di viaggio preconfezionato oppure chi ama stare in gruppo e non si cura della meta.
Ed hanno tutti ragione.

Viaggio da solo o in gruppo?

Di solito io viaggio di solito con Sabrina, a volte anche da solo, sono pochi quelli che mi sopportano 🙂

In realtà faccio un po di necessità virtu. Ovvero, non è che non ami la compagnia, ma non amo programmare troppo le tappe. Per questo motivo occorre viaggiare con una persona con la quale si abbia affiatamento, per la quale un cambiamento di programma o un contrattempo non siano motivo di stress. Quindi, per non creare problemi ad alcuno… 😉

Per quanto possa essermi documentato, aver letto, visto fotografie ed immaginato, ogni luogo che visito mi riserva sempre delle sorprese. La programmazione implica un ritmo, una scadenza, tempi definiti e questo mi toglie in parte la sensazione di libertà che cerco in un viaggio. Pertanto programmo lindispensabile, a volte anche meno, lasciando molto allo scorrere del viaggio ed alla casualità. Anche in questo viaggio in Sulawesi ho cercato di fare così, ma forse sto invecchiando e pertanto lo ammetto.. è quasi tutto prenotato!

Comunque non tutti i viaggi sono uguali, anzi, meglio se sono diversi. E quindi mi preparo in maniera sempre differente. A volte mi documento fino alla nausea, a volte invece mi basta una frase, una fotografia, un accenno e via: parte l’ispirazione!

E bello partire con la voglia della scoperta, senza preconcetti o aspettative, lasciando che il viaggio si crei da solo man mano che si sviluppa in tempi e luoghi.

A volte però così facendo ci si perde alcuni pezzi per strada.. ma fidatevi non sempre è un male.

non tutti coloro che vagano si sono persi

Non è il caso di questo viaggio in Sulawesi.

La programmazione (quasi) minuziosa di questo viaggio in Sulawesi in realtà ha stupito anche me.  Per quanto programmato, però, mi sono sfuggite alcune informazioni che non ho trovato riportate in nessun forum o guida (magari per disattenzione).
Per questo ho pensato di inserirle nel mio racconto.
Preparare un viaggio in Sulawesi Indonesia da zero

Prima di tutto il volo.

Se farete scalo a Giacarta, come noi, dovrete per forza riprendervi i bagagli anche proseguendo per un’altra destinazione interna (nel nostro caso Makassar). All’aeroporto uscirete dall’aereo e dovrete dirigervi subito all’immigrazione, dove vi verrà concesso il visto turistico per 30 giorni (vedi le indormazioni aggiornate sul sito ViaggiareSicuri, in maniera del tutto gratuita, contrariamente a quanto riportato in altri articoli che ho letto.
Una volta ottenuto il vostro visto passerete al ritiro dei bagagli, prenderete le vostre valigie, che forse nel frattempo saranno arrivate, e uscirete dall’aeroporto passando la dogana merci.
Nel nostro caso abbiamo dovuto recarci nella palazzina di fronte, prendere il treno sopraelevato (Sky Train) e cambiare Terminal passando allegramente sopra a villette e superstrade, che lo sviluppo dell’aeroporto ha inglobato.
Al nuovo terminal (che dovrebbe essere il T3 per i voli interni) rifarete un check in per Voi e per i bagagli come se ripartiste in quel momento e via, verso la Vostra destinazione finale.

Pagare in contanti o con la carta?

Al di fuori delle città difficilmente la carta di credito viene accettata, pertanto è indispensabile munirsi di contante.

Potete cambiare contanti all’aeroporto e sicuramente è conveniente, sia in termini di tassi di cambio  che di commissioni.

Se siete a corto di soldi potete prelevare ai numerosi ATM. Sugli ATM viene indicato il taglio erogabile da 100.000 o 50.000 rupie indonesiane (tutti gli ATM erogano un solo taglio di banconote). Gli ATM che erogano banconote da 100.000 di solito hanno la possibilità di erogare importo più elevati per singolo prelievo (di solito 2.500.000 IDR). Gli ATM da 50.000 al contrario erogano in genere importi più bassi (in genere 1.250.000). E’ bene tenerne conto in quanto ad ogni prelievo vengono applicate delle commissioni fisse: meno prelievi=meno commissioni

All’aeroporto vendono anche SIM card prepagate con connessione dati, consiglio di acquistarne una per chiamare casa e per internet. La copertura è quasi ovunque buona.

Clicca sulle immagini per ingrandirle.
Alcune mie foto sono in vendita su Adobe Stock - clicca qui per acquistare

Il nostro itinerario

Giorno 1: Makassar

Arrivo a Makassar e trasferimento in hotel. Makassar è un porto ed anche l’autista che ci vive dice che nessuno si ferma a visitarla.

Giorno 2: Makassar – Sengkang sul lago Tempe

Durata trasferimento: 4-5 ore. Arrivati ​​a Sengkang, facciamo una gita a bordo di una barca motorizzata locale per esplorare il lago di Tempe, e visitare le case galleggianti, interessanti e pittoresche. C’è l’occasione per vedere lo stile di vita dei pescatori e di coloro che vivono in riva al lago.

Giorno 3: Sengkang – Toraja

Trasferimento a Tana Toraja (3-4 ore). Passiamo attraverso una bella zona di colline abitata principalmente da persone di etnia Buginese con le loro caratteristiche case come palafitte, ma sulla terra ferma. Le case hanno i tetti che terminano con due travi incrociati decorati con motivi che indicano ognuno il villaggio di origine. Passiamo anche attraverso magnifici paesaggi di montagna. Pranzo al ristorante con specialità locali della zona di Toraja, come la carne cotta nel bambù. Pomeriggio arrivo a Tana Toraja.

Giorno 4: Toraja Trek

Dopo la colazione, partenza per un trekking attraverso i villaggi, con l’occasione di incontrare la popolazione locale e vedere le loro attività quotidiane. Visita ad un mercato tradizionale. Se ci sono cerimonie funebri è possibile partecipare, vedi il capitolo dedicato. Pernottamento in una casa tradizionale locale in un villaggio, con servizi molto basic.

Giorno 5: Toraja Tour

Dopo la prima colazione, si visitano gli affascinanti villaggi di Tana Toraja con le caratteristiche Case Tongkonan che hanno la forma di una prua di una nave. Visita al villaggio di LEMO, con le tombe nella pietra. SUAYA con le vecchie tombe della dinastia reale. SANGGALA per vedere l’albero dei bambini morti. Pranzo al ristorante locale. Dopo pranzo visita al villaggio di LONDA e alla sua antiche tombe naturali con le statue che rappresentano i morti affacciate sui balconi. Infine visita a KETEKESU, tradizionale villaggio Toraja, con esplorazione dell’interno delle tipiche case Tongkonan.

Preparare un viaggio in Sulawesi Indonesia da zero
Giorno 6: Trasferimento

Trasferimento a Palopo e voli prima per Makassar e dopo da Makassar a Manado.
Trasferimento all’hotel Aryaduta Manado dopo il volo aereo. L’albergo è in centro, serata e cena sulla passeggiata.

Giorno 7: Manado Tangkoko

Dopo colazione trasferimento al villaggio di Batu Putih (2-3 ore) presso la riserva naturale Tangkoko. Pranzo al Tangkoko Hill Resort. Esploriamo il parco nel pomeriggio per vedere i suoi animali endemici con un ranger locale: diversi tipi di uccelli, Hornbill, macachi neri crestati, Tarsius, Kuskus, rettili, ragni e insetti diversi. Pernottamento al Tangkoko Hill Resort.

Giorno 8: Tasitoki

Il centro di recupero degli animali di Tasikoki: non è uno zoo. Il centro di soccorso impiega un team di personale locale dedicato, che si prende cura della riabilitazione fisica e mentale degli animali mentre si sottopongono alla quarantena e alla loro preparazione per il rilascio.
Visita ai Warugas nel villaggio di Sawangan e fai snorkeling nelle limpide acque sorgive di Uluna nel villaggio di Koya. Pernottamento a Tomohon (per cause di forza maggiore non è stato possibile fare l’escursione).

Giorno 9: Lokon

Escursione mattutina al cratere attivo del vulcano Lokon. Splendido scenario intorno a questo vulcano attivo e fumante. Visita al centro di vulcanologia. Pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio esplorazione di una zona con attività vulcanica di superficie con  pozze di fango  ribollente, solfatare e piccoli geyser vicino al lago Linow. Visita alle tombe Minahasa. Pernottamento Tomohon

Giorno 10: Tomohon e dintorni

Visita al labirinto di una grotta giapponese della seconda guerra mondiale e ad un giardino sacro dove le pietre crescono come le piante. Qui la gente del posto prega i suoi antichi dei e antenati. Visita alla pietra sacra a Pinapetengan, dove gli sciamani curano le persone malate. Incontro con il Santone. Nel pomeriggio bagno in una sorgente termale naturale circondata da campi di riso. Pernottamento Tomohon

Giorno 11: Tomohon e dintorni

Birdwatching al vulcano Mawahu e alla zona di Tomohon dove è possibile trovare altre specie endemiche, diverse da quelle del Tangkoko. rientro a Manado e serata a Manado all’Hotel Sintesa Peninsula.

Preparare un viaggio in Sulawesi Indonesia da zero
Giorno 12-16: Isola di Bangka

Soggiorno al Coral Eye sull’isola di Bangka. possibilità di fare snorkeling e immersioni. Visita ai villaggi locali e relax. Rientro all’aeroporto e via..

Preparare un viaggio in Sulawesi Indonesia da zero

A breve racconterò alcuni dei luoghi visitati.. segui il blog!

Vuoi venire con me la prossima volta?

Per saperne di più

Questa non è una guida. Tutti i miei articoli nascono da esperienze personali e ricerche effettuate selezionando varie fonti che ho considerato attendibili. Scrivo le mie esperienze, raccontate come le ho vissute ed intepretate, con le mie impressioni, inclusioni ed omissioni.

Il racconto è anche un modo per dare sapore e contesto alle fotografie.

Per saperne di più sui miei viaggi in questa zona dai un’occhiata a questa pagina dove sono raccolti articoli sull’Indonesia se non ti basta puoi dare uno sguardo agli ultimi articoli pubblicati oppure cercare nel blog scegliendo dai tag o dalle categorie, a piacimento.

Se l’articolo ti è piaciuto lascia un commento, verrà visualizzato con il nome che hai scritto (non è obbligatorio indicare il cognome), l’email ed altri dati non saranno pubblicati ne’ aggiunti alla newsletter o usati a scopi pubblicitari.

Grazie

SEGUIMI SUL TUO SOCIAL PREFERITO