Il Predicatore della Roccia Sacra in Sulawesi

Un giorno durante un viaggio in Indonesia fummo attratti da un Predicatore che accoglieva i devoti presso una Roccia Sacra, nel nord del Sulawesi. Pur avendo davanti agli occhi ben chiaro il fatto che il tipo fosse un po’ strano, volli avvicinarmi e parlargli.

Il Predicatore – europeo – era attorniato da una piccola folla di seguaci accalcati intorno alla  Roccia Sacra. La Roccia era contenuta in una specie di vasca, come una piscina, ma senz’acqua. All’interno oltre alla Roccia c’erano il Predicatore ed i suoi assistenti, mentre i fedeli stavano un metro  più in alto, appoggiati ai bordi della “piscina”. Sulla Pietra c’erano delle immagini di Cristo, ma l’atmosfera era un po’ pagana mentre i vestiti del Santone avevano un non so che di Cinese. Completava il look una splendida bandana con una scritta indecifrabile, un mix ottimo per attrarre le folle.

Racconta i tuoi desideri alla Roccia sacra

Ognuno aspettava il suo turno per scendere all’interno e toccare la Roccia Sacra. Il Santone chiedeva ad ogni nuovo arrivato cosa desiderasse dopodiché lo toccava, lo benediva e pronunciava una formula per la guarigione o le indicazioni per conseguire il proprio desiderio. Prima di ogni colloquio beveva da una bottiglia che conteneva un liquido scuro e torbido e dopo aver pronunciato le sue formule, con un colpo di tosse faceva uscire dalla bocca una piccola pietra colorata, che  consegnava al devoto e che raccomandava di portare sempre con se’. La pietra doveva essere anche utilizzata per compiere un rituale ogni mattina oppure ogni volta che se ne sentisse la necessità.

Sulawesi incontro con il Santone

Ci proviamo anche noi?

Sabrina ovviamente era scettica, anch’io, ma la convinsi ad andare a parlarci. Lei raccontò al Santone che soffriva di un dolore costante alla cervicale. Lui pronunciò le sue frasi di rito, le massaggiò la fronte e poi chiamò un’assistente che fece a Sabrina un massaggio al collo con una crema profumata. Prima di lasciarla andare il Predicatore tossì e sputò la pietra dicendo di utilizzarla per purificare l’acqua prima di berne un bicchiere ogni mattina.

Ce ne andammo dopo aver ringraziato e – forse – aver lasciato un’offerta. In realtà non ricordo se lasciai un’offerta, ma di solito lo faccio e quindi presumo di averla lasciata.

Sulawesi incontro con il Santone

Sulla strada del ritorno Sabrina mi confessò che mentre l’assistente del Santone la stava massaggiando aveva sentito un calore avvolgerle la testa e si disse convinta che fosse a causa dell’unguento.

Non ci crederete, ma il dolore alla cervicale non è mai ricomparso, almeno non nei modi in cui era solito manifestarsi prima. Per quanto potrete immaginare non usammo mai le pietre per purificare l’acqua (le pietre sono due, ne ho una anche io), ma sono gelosamente conservate sulla mia scrivania di casa proprio alla base del computer..

Sulawesi incontro con il Santone

Per saperne di più

Puoi dare uno sguardo agli ultimi articoli pubblicati oppure cercare nel blog scegliendo dai tag o dalle categorie a tuo piacimento, c’è l’elenco a fondo pagina.

Se stai preparando un viaggio vedi ad esempio cosa fare prima di partire per gli USA. Per chi non ci è mai stato è anche utile farsi un’idea su cosa mangiare per sopravvivere alla cucina degli States.

Se invece vuoi andare ad oriente visita la pagina del Giappone dove puoi trovare articoli su tutte le cose più importanti da sapere, come ad esempio dove alloggiare e come scegliere un hotel in Giappone.

Per avere qualche idea su un viaggio in India e su come visitare questi luoghi rispettandoli leggi Luoghi Sacri dell’Induismo e regole di comportamento. Se invece ti interessa un po’ capire alcuni aspetti religiosi dell’Induismo leggi anche: La sacra Trimurti, introduzione e cenni su BrahmaVishnu ed i suoi avatara, Shiva il distrutttore e Foto e significato del Festival di Holi. Ma L’India è anche il luogo dove è nato il Buddismo. L’ho imparato dopo la visita a Sarnath uno dei luoghi storici del Buddha, e adesso non vedo l’ora di poter visitare anche Bodhgaya.

Iscriviti agli aggiornamenti

Altrimenti puoi cominciare la tua ricerca da qui:

E mi raccomando, dai un’occhiata alla check-list delle cose da portare in viaggio. Puoi anche stamparla e compilarla offline!

SEGUIMI SUL TUO SOCIAL PREFERITO