I murales di downtown Las Vegas eredità di Life is Beautiful festival

Vi chiederete da come nascono i murales di downtown Las Vegas.

Negli ultimi anni, Downtown Las Vegas ha subito una profonda trasformazione, grazie alla riqualificazione dell’area East Fremont, convertita in centro culturale.

Nel 2013, in pieno rilancio, nasce Life is Beautiful, La vita è Bella, un festival annuale di tre giorni che conta oltre 150.00 partecipanti.

Qui il link al sito del festival

Questo festival è diventato un must tra i festival internazionali, grazie alla partecipazione di artisti famosi e talenti di diverse discipline, diventando un momento di condivisione, gioia e creatività.

Di cosa si tratta?

Al posto di realizzare strutture dedicate all’esibizione di opere d’arte, Life Is Beautiful Festival lascia gli artisti liberi di esprimersi in completa libertà. La città diventa la tela di un quadro ed accoglie opere d’arte che rimangono nel tempo, come un museo a cielo aperto.

I murales che vi andrò a mostrare sono l’eredità di questo festival che di solito si tiene in settembre.

ARE YOU READY? 🙂

Dopo tante parole un po’ di immagini..

i Murales di Downtown Las Vegas

Mural by Tristan Eaton – Fremont St. (tra la 6th St. e la 7 th St.) Il potente messaggio è “non avere paura del destino” – “Fear no Fate.” La ragazza ha un cappello stilizzato simile a quello delle prime showgirls di Downtown Las Vegas.

i Murales di Downtown Las Vegas

Eagles and Rabbit Under the Moon di Ana Marietta. Ana Maria Ortiz, artista Portoricana stabilitasi a Houston, Texas – Murale del 2015

i Murales di Downtown Las Vegas

Corporate Welfare by Shepard Fairey – All’incrocio con il complesso dell’Emergency Art Centre – Downtown Las Vegas

i Murales di Downtown Las Vegasi Murales di Downtown Las Vegas

Entrambi i muralesi sono di Fafi (@therealfafi su Instagram) – life is beautiful 2016 e 2017. Il secondo appare sull’Emergency Arts building in Fremont e rappresenta la sua Fafinette. Questo provocante personaggio è uno dei caratteri distintivi di questa artista.

i Murales di Downtown Las Vegas

Murale by Dcypher

Ancora immagini

Purtroppo di alcuni murales non sono riuscito a reperire tante informazioni, ma vale ugualmente la pena di vederli. Mi riprometto di riprendere quest’articolo se riuscirò ad avere aggiornamenti.

Soprattutto se possibile cercherò di partecipare almeno una volta all’evento.

Life is beautiful!!

i Murales di Downtown Las Vegas
i Murales di Downtown Las Vegas
i Murales di Downtown Las Vegas

3D Mural by Felipe Pantone – All’incrocio fra la 7th Street e la  Ogden Avenue. Creato per Life is Beautiful 2016, occupa 2 lati dell’edificio.

i Murales di Downtown Las Vegas

Hunter S. Thompson di Ruben Sanchez – artista spagnolo con sede a Dubai – anno 2015, murale dedicato ad Hunter Stockton Thompson, giornalista e scrittore statunitense famoso per aver creato il cosiddetto gonzo journalism.

i Murales di Downtown Las Vegas

“Love Forever” by D*Face fra la 7th e Fremont street

i Murales di Downtown Las Vegas

Altro Murale dell’artista D*Face – Fra la 7th St. e Ogden Avenue, realizzato nel 2013 per il Life is Beautiful festival.

i Murales di Downtown Las Vegas
i Murales di Downtown Las Vegas

Autore sconosciuto. Motel psichedelico, oggi chiuso

i Murales di Downtown Las Vegas

Mural by Vhils – vicino al parcheggio di El Cortez.

i Murales di Downtown Las Vegas

The Meaning di Pixel Pancho L’artista italiano Pixel Pancho che realizza sculture e grandi murales spesso con personaggi di robots, un po’ vintage come i suoi soggetti

i Murales di Downtown Las Vegas
i Murales di Downtown Las Vegas

Murals by Martin Whatson – Stewart Avenue fra la 7th St. e la 8th St.

i Murales di Downtown Las Vegas

“Meerkats” di Bordalo II, uno dei più interessanti pezzi dal festival del 2015, dell’autore di origini portoghesi

i Murales di Downtown Las Vegas
i Murales di Downtown Las Vegas

“Rest of the three Graces” by Okuda che porta il suo surrealismo geometrico e colorato.

i Murales di Downtown Las Vegas

3D Mural by Felipe Pantone – fra 7th St. e Ogden Ave. Creato per Life is Beautiful 2016.

Il nostro viaggio negli USA

Sto pubblicando gli articoli dei singoli parchi. Cliccate sui link già attivi, per gli altri dovete pazientare..

Ecco l’itinerario del nostro Viaggio in USA negli Stati Uniti Sud Ovest

Prima tappa Las Vegas Sin City, la citta’ del peccato – ma lo è ancora? (270 miglia da Los Angeles, 4 ore senza traffico, ma contatene 6 o 7 in caso di traffico, specialmente il fine settimana): Articoli già pubblicati: Vedi qui per gli articoli su Las Vegas

Zion National Park (160 miglia, 2,5 ore) Escursione nello Zion Canyon National Park

Bryce Canyon (88 miglia, 2 ore) – Fotografare il Bryce Canyon

Moab – Arches National Park, passando attraverso Escalante e Capitol Reef (270 miglia, 6-7  ore).. sarebbe stato meglio prevedere una sosta, ma la disponibilità di strutture non è il massimo. – Escursione negli Arches (video) Visita al parco nazionale degli Arches  (fotografie)

Monument Valley (155 miglia, 2,5 ore) – in arrivo

Antelope Canyon (125 miglia, 2 ore) Scegliere fra Lower Antelope Canyon e Upper Antelope Canyon

Horseshoe Bend (10 miglia, 15 minuti Un Salto a Horseshoe Bend

Grand Canyon (135 miglia, 3 ore) Escursione nel Grand Canyon

Seligman sulla Route 66 (102 miglia, 2 ore) meglio fermarsi ad Oatman – in arrivo

Las Vegas (si, di nuovo.. 177 miglia, 3 ore)

Death Valley (141 miglia, 3 ore) – La Valle della Morte

Los Angeles (270 miglia, 5 ore)

Las Vegas (si, di nuovo..  no, dai, scherzo!!) 🙂

Per saperne di più

Questa non vuol essere una guida e nemmeno una recensione. Questo è il mio viaggio, raccontato come io l’ho vissuto, con le mie impressioni, inclusioni ed omissioni. Per insaporire e dare un contesto alle fotografie.

Per saperne di più sui miei viaggi in America date un’occhiata a questa pagina dove sono raccolti alcuni articoli su Stati Uniti ed Alaska  se non vi basta potete dare uno sguardo agli ultimi articoli pubblicati oppure cercare nel blog scegliendo dai tag o dalle categorie a vostro piacimento.

Se l’articolo ti è piaciuto seguimi su Facebook lascia un commento a fondo pagina. Verrà visualizzato il nome che hai scritto (non è obbligatorio indicare il cognome). L’email ed altri dati servono per controllo e non saranno pubblicati ne’ aggiunti alla newsletter o usati a scopi pubblicitari.

Grazie!

Seguimi su Facebook e Instagram –>