Valle d’Aosta Vallée Blanche

Valle d’Aosta Vallée Blanche

Una foto dalla valle d’Aosta Vallée Blanche ovvero dal tetto d’Europa, in discesa verso Chamonix

Ovviamente mi sono sbizzarrito con le correzioni, ogni tanto vale la pena di esagerare!

A presto per nuove immagini

sul tetto d'europa

La favolosa traversata della Valle d’Aosta: vallee Blanche: 24 km di discesa, di cui 18 su ghiacciaio si svolge in uno scenario di incomparabile bellezza. Si effettua partendo da Punta Helbronner (3462 mt.) per giungere fino a Chamonix (1000 mt.) sci ai piedi.

La discesa, non segnalata, si sviluppa lungo ghiacciai e crepacci. Normalmente si impiegano 4-5 ore comprese le soste per raggiungere Chamonix.

Nei mesi di gennaio e febbraio le condizioni della neve e del tempo sono generalmente ottime su tutto il percorso con prevalenza di condizioni di neve invernale. Dai primi di marzo e per tutto il mese di aprile il manto nevoso è generalmente trasformato. E’ probabile in questi mesi dover percorrere un tratto a piedi o prendere il trenino di Montenvers per raggiungere Chamonix.

Livello: medi sciatori abituati alle piste rosse. Il livello può variare in funzione delle condizioni del ghiacciaio.
Per i più esperti vi è la possibilità di effettuare percorsi alternativi a quello classico.
Equipaggiamento necessario: ARVA, pala, sonda. – riferimenti presi dal sito: http://www.lovevda.it/it/banca-dati/5/sci-di-discesa/courmayeur/fuori-pista-discesa-sul-ghiacciaio-della-vallee-blanche/3118

N.B.: I percorsi di alta montagna non sono né segnalati né controllati, pertanto sono da considerarsi percorsi alpinistici o sci-alpinistici e vanno affrontati con la necessaria preparazione e attrezzatura. Se Vi avventurate su questi senza Guida Alpina, lo fate a Vostro rischio e pericolo.

By | 2016-10-17T18:48:28+00:00 febbraio 19th, 2012|Categories: Europa|Tags: , |0 Commenti

About the Author:

Amo luoghi lontani, animali esotici e persone di cultura diversa. Se dovessi scegliermi una definizione "ufficiale", questa potrebbe essere fotografo naturalista e di viaggio, ma mi piace considerarmi un cacciatore di avventure con una macchina fotografica. Viaggiare e fotografare non sono le mie uniche passioni: mi piace correre, arrampicare ed andare in bicicletta, insomma.. non mi annoio!

I testi sono riproducibili con licenza Creative Commons / Le fotografie sono © Massimo Basso

Scrivi un commento