Primi giorni alla Pediatria di Kimbondo, RD del Congo

Compendio di questi primi 5 giorni alla pediatria di Kimbondo.

Non vorrei essere prolisso, ma allo stesso modo non vorrei sembrare superficiale e quindi il miglior modo di comunicare le mie emozioni penso che sia quello di scrivere così come mi viene, cercando di essere poco schematico, insomma, uscendo un po’ dai miei standard.

La prima impressione è stata di immensa gioia, eccitazione, grandi progetti, mille idee da realizzare, tutti questi bambini che ti corrono incontro, una grande voglia di fare qualcosa di buono, di lasciare un piccolo segno, come un’incisione su un’albero, piccola, ma indelebile. La mia voglia di fare, unita anche ad un po’ di amor proprio e condita con un pizzico d’orgoglio mi ha spinto subito a cercare un progetto da seguire, una “missione da compiere”. Ebbene no, al momento sono stato fagocitato da altre mille cose che mi hanno distratto dal mio intento principale. Nulla di quello che avevo pensato finora è neppure partito.

D’altro canto come pensare di essere così bravo da riuscire ad arrivare qui ed a capire tutto in solo una settimana? Non mi ero forse preso un mese apposta? Beh, a volte si devia un po’, ma mi sono rimesso in carreggiata e ridimensionato. Spero almeno alla fine di questa esperienza di aver dato un contributo, se non altro un contributo morale.

Infatti qui ci sono un sacco di cose da fare e spero almeno di andare a casa con la sensazione di aver fatto qualcosa di compiuto.

sono certo che comunque per me sarà un’esperienza che lascerà il segno per molto tempo.

(se vuoi vedere altri articoli su Kimbondo clicca qui)

 

massimo-basso-massimobasso-com-2-di-2

massimo-basso-massimobasso-com-1-di-2

By | 2016-10-17T18:48:16+00:00 febbraio 24th, 2014|Categories: Africa, Notizie e Reportage|Tags: , |0 Commenti

About the Author:

Amo luoghi lontani, animali esotici e persone di cultura diversa. Se dovessi scegliermi una definizione "ufficiale", questa potrebbe essere fotografo naturalista e di viaggio, ma mi piace considerarmi un cacciatore di avventure con una macchina fotografica. Viaggiare e fotografare non sono le mie uniche passioni: mi piace correre, arrampicare ed andare in bicicletta, insomma.. non mi annoio!

I testi sono riproducibili con licenza Creative Commons / Le fotografie sono © Massimo Basso

Scrivi un commento