Caccia con le reti con i pigmei ba’aka

Caccia con le reti con i pigmei ba’aka (o bayaka).

Dopo aver conosciuto i Ba’aka o bayaka e Louis Sarno, nel mio primo giorno in Repubblica Centrafricana, nella regione del parco nazionale di Dzanga Sangha, siamo partiti tutti insieme per andare a caccia con le reti con i pigmei ba’aka.

Questa è un’attività organizzata dalla comunità, ma molto diversa dalle attività organizzate da molti parchi in Africa.

Ho avuto la fortuna di visitare e di andare nella foresta con i Batwa in Uganda, ma sfortunatamente questa popolazione non vive più nella foresta. L’attività con loro è molto interessante, ma è una rivisitazione di quello che facevano in passato. Per i Ba’aka questa è una parte delle cose che fanno per vivere tutti i giorni, è una tradizione viva, perciò ci si sente più coinvolti.

massimobasso.com pigmei ba

Così nel mezzo della mattinata, forse non l’ora migliore, ma dopo aver risolto numerosi problemi con la autorità locali, cominciammo la nostra esplorazione nella foresta.

So che ci si aspetta che i cacciatori vadano nella foresta con archi, frecce e lance, ma quello che qui, invece, è di portare lunghissime reti, come dei pescatori. Queste reti sono fatte con la corteccia di alcuni arbusti essiccata ed intrecciata e sono molto resistenti

Le reti possono essere lunghe anche 100 o 200 metri (separate in più pezzi) e piazzate a semicerchio a circondare un’area. Qualche cacciatore rimane con le reti, mentre altri si addentrano nella foresta e circondano l’area e facendo rumore e schiamazzi, cercando di spingere gli animali verso le reti, dove ci sono gli altri cacciatori ad attenderli.

Io sono stato abbastanza fortunato (o sfortunato.. vista la fine del povero duiker?) da vedere la cattura di una piccola antilope (blue duiker) ed è stato molto triste per me, ma riconosco che per loro è vita. E’ difficile essere vegetariani nella Repubblica Centrafricana.

Potete vedere il video e ascoltare i Ba’aka cacciare, poi date un’occhiata a qualche foto. Ho altre foto, che mostrano la cattura e l’uccisione, ma non sono sicuro di volerle mostrare..

By | 2017-05-01T13:51:53+00:00 agosto 3rd, 2014|Categories: Africa|Tags: |0 Commenti

About the Author:

Amo luoghi lontani, animali esotici e persone di cultura diversa. Se dovessi scegliermi una definizione "ufficiale", questa potrebbe essere fotografo naturalista e di viaggio, ma mi piace considerarmi un cacciatore di avventure con una macchina fotografica. Viaggiare e fotografare non sono le mie uniche passioni: mi piace correre, arrampicare ed andare in bicicletta, insomma.. non mi annoio!

I testi sono riproducibili con licenza Creative Commons / Le fotografie sono © Massimo Basso

Scrivi un commento