Max (cioè io) e contatti 2017-06-25T22:11:38+00:00
viaggi e fotografie di massimo basso

NO LUXURY

Non disdegno il lusso, ma non ci sono abituato
Amo le cose semplici, immediate
e  senza etichette.

Amo luoghi lontani, animali esotici e persone di cultura diversa, amo viaggiare in tutto il mondo e scattare fotografie.

Se dovessi scegliermi una definizione “ufficiale”, questa potrebbe essere fotografo naturalista e di viaggio. Io amo considerarmi invece un avventuriero con una macchina fotografica. La fotografia è il mezzo per salvare e condividere i ricordi dei miei viaggi e delle mie passioni.

Sì, viaggiare non è la mia unica passione e oltre alla fotografia amo correre, andare in bici e arrampicare. Soprattutto la corsa è il mio sport preferito, in particolare percorrere lunghe distanze (il mio record è di 92km e 5000 metri di dislivello)

Ho iniziato la fotografia a dieci anni o giù di lì, ma ho smesso completamente quando avevo circa 30 anni. Dopo alcuni anni ho ricominciato ed ora sono qui sono: perso nella fotografia.

Mi piace partecipare a concorsi fotografici e qualche volta ho avuto anche al fortuna di essere ricevere qualche riconoscimento.

Nel 2014 ho avuto il mio momento di gloria quando una delle mie foto ha ricevuto una menzione d’onore al Concorso fotografico Oasis, una delle più importanti competizioni internazionali per i fotografi naturalistici e la stessa foto è stata pubblicata come copertina della rivista OASIS nel dicembre 2014 .

Parlo inglese, francese e naturalmente italiano (oltre ad alcune parole di spagnolo e altre lingue). Questo rende semplice viaggiare e ho viaggiato molto. In tutta Europa, Nord e America Centrale, in India e in molti paesi africani, sempre col mio stile “basic” e curioso.

Ho avuto anche un’esperienza di volontariato a Kimbondo, un ospedale pediatrico che è anche un rifugio per bambini orfani e disabili nei pressi di Kinshasa, in RD Congo nel 2012.

Cerco di sfruttare le mie esperienze raccogliendo fondi per aiutare alcuni ragazzi a studiare, soprattutto in Congo e in Uganda. Per questo a volte partecipo o organizzo proiezioni di fotografie e video dei miei viaggi.

CONOSCIAMOCI

qualche immagine scelta a caso
(di me non ne ho molte.. di solito sono io il fotografo)

massimobasso.com alaska 2009

In versione Viaggiatore

Mi sento a mio agio ovunque

Qui sopra in Alaska, maggio 2009, cosa non si fa per una foto!

massimo basso copertina oasis dicembre 2014

La copertina di Oasis

 

Dicembre 2014

Ci sono quelle cose che sogni fin da piccolo. Sin da quando ho acquistato in edicola uno dei primi numeri di Oasis ho sognato di avere una delle mie fotografie in copertina. Eccola qui! .. e subito dopo mi è sembrato normale.. com’è fatta la mente umana, la mia perlomeno.. 🙂

A volte lascio la macchina..

e mi godo il momento!

Isole Shetland, giugno 2013, un’emozione incredibile: a tu per tu con lo Skua

ogni viaggio comincia con un sogno..

Talvolta è meglio perdersi sulla strada di un viaggio impossibile che non partire mai.
(rubata a Giorgio Faletti)